Tag: vaccino anti-covid

image_pdfimage_print

Uniti si vince, mai come ora

Il vaccino contro il Covid-19 sta arrivando. Non è più una speranza, è una certezza. Entro il 2021 la pandemia diventerà  un brutto ricordo su cui riflettere seriamente, ma un brutto ricordo.

La pandemia ha sconvolto il pianeta, ne ha cambiato anche gli assetti politici (come negli Stati Uniti), probabilmente ne cambierà molti altri.

La crisi economica durerà ancora per il 2021, anche se già nel 2021 inizierà a dissolversi.

L’Unione Europea è destinata a crescere politicamente perché è diventata non solo il primo prestatore di ultima istanza con la Banca Centrale, è diventata il creditore per antonomasia dei 27 Paesi che la compongono.

Solo un’Europa politicamente unita potrà affrontare una sostanziale moratoria dei debiti pubblici degli Stati sovrani.

E’ l’occasione per tutti noi europei di diventarlo finalmente, di affrontare un futuro che vedrà protagonisti soprattutto gli Stati continente: Stati Uniti, Cina, Russia, India e Unione Europea.

Il Made in Italy tornerà a volare in tutto il pianeta perché la pandemia non ha inciso sugli stili di vita, sulle speranze, sui sogni di miliardi di persone. Li ha solo sospesi per 12 mesi.

Dopo la Grande Guerra, le gonne si accorciarono, i balli diventarono più frenetici, accadde lo stesso anche negli anni Cinquanta: arrivò il rock and roll.

Dopo ogni catastrofe, la voglia di vivere divampa più robusta che mai.

L’Italia tornerà a essere un Paese di tendenza, il Paese ideale per un turismo benestante che renda benestanti coloro che vi lavorano, da chi aiuta i cuochi con le migliori materie prime del mare, della terra, degli allevamenti, a chi aiuta gli albergatori a gestire alberghi sempre più complessi dal punto di vista strutturale e tecnologico a chi aiuta la promozione e la vendita del sistema turistico italiano in Italia e nel mondo a chi educa e forma coloro che lavorano nell’accoglienza come nell’ospitalità.

VOI COSA NE PENSATE?

renato.andreoletti@tecnichenuove.com

Turismo, l’effetto vaccino fa volare le prenotazioni in Italia: +20% da Gennaio

Presentiamo un articolo a cura di Marco Palermo, redazione di Marketing Italia specializzata in Marketing territoriale.

Il clamoroso comunicato della Pfizer sui risultati del vaccino anti-Covid, non solo ha acceso una luce di speranza sulla fine dell’incubo lockdown, ma anche scatenato l’entusiasmo dell’intero settore viaggi e ristorazione.

Dopo il fatidico annuncio, a Wall Street i titoli delle imprese del travel hanno registrato rialzi in doppia cifra percentuale. Tra i top performer nel settore alberghiero c’è Sotherly Hotel con un +64% ed InnSuites Hospitality che addirittura è arrivata ad un +75%.

Straordinari risultati anche per le linee aree, prima tra tutte l’Hawaiian Airlines, le cui azioni hanno segnato un risultato storico +50%, seguite dall’American Airlines che è arrivata ad ottenere un +25%, per poi ripiegare rimanendo comunque sopra il +13%. Grandi guadagni ha registrato pure il gruppo crocieristico Carnival, i cui titoli sono letteralmente schizzati a +31,98%.

La diffusione a livello mondiale della notizia del vaccino, ha avuto un impatto positivo anche nei flussi di prenotazione verso la destinazione Italia. Dai dati rilevati da Visit Italy, finalista quest’anno ai Web Awards di Bruxelles come migliore portale d’Europa, il trend di crescita si sta manifestando anche nella domanda verso la nostra penisola.

Lo studio condotto attraverso la piattaforma Booking.com sulla disponibilità di camere online nel 2021, ha evidenziato come l’effetto psico-emotivo dell’annuncio di Pfizer, rispetto alle ultime settimane abbia concorso a generare un +20% nelle prenotazioni da fine Gennaio ed un +34% se guardiamo l’intero andamento di Febbraio.

“Si tratta di piccoli segnali di una grande voglia, quella di tornare a viaggiare. Il turismo – tra i settori più colpiti dalla crisi Covid, avrà un rimbalzo importante. È già accaduto a Luglio ed Agosto e la dinamica si ripeterà in maniera più forte nel 2021. Lo crediamo con fermezza” affermano Ruben Santopietro e Paolo Landi, fondatori di visititaly.eu, la guida online dell’Italia.