Tag: sistema turistico italiano

image_pdfimage_print

Uniti si vince, mai come ora

Il vaccino contro il Covid-19 sta arrivando. Non è più una speranza, è una certezza. Entro il 2021 la pandemia diventerà  un brutto ricordo su cui riflettere seriamente, ma un brutto ricordo.

La pandemia ha sconvolto il pianeta, ne ha cambiato anche gli assetti politici (come negli Stati Uniti), probabilmente ne cambierà molti altri.

La crisi economica durerà ancora per il 2021, anche se già nel 2021 inizierà a dissolversi.

L’Unione Europea è destinata a crescere politicamente perché è diventata non solo il primo prestatore di ultima istanza con la Banca Centrale, è diventata il creditore per antonomasia dei 27 Paesi che la compongono.

Solo un’Europa politicamente unita potrà affrontare una sostanziale moratoria dei debiti pubblici degli Stati sovrani.

E’ l’occasione per tutti noi europei di diventarlo finalmente, di affrontare un futuro che vedrà protagonisti soprattutto gli Stati continente: Stati Uniti, Cina, Russia, India e Unione Europea.

Il Made in Italy tornerà a volare in tutto il pianeta perché la pandemia non ha inciso sugli stili di vita, sulle speranze, sui sogni di miliardi di persone. Li ha solo sospesi per 12 mesi.

Dopo la Grande Guerra, le gonne si accorciarono, i balli diventarono più frenetici, accadde lo stesso anche negli anni Cinquanta: arrivò il rock and roll.

Dopo ogni catastrofe, la voglia di vivere divampa più robusta che mai.

L’Italia tornerà a essere un Paese di tendenza, il Paese ideale per un turismo benestante che renda benestanti coloro che vi lavorano, da chi aiuta i cuochi con le migliori materie prime del mare, della terra, degli allevamenti, a chi aiuta gli albergatori a gestire alberghi sempre più complessi dal punto di vista strutturale e tecnologico a chi aiuta la promozione e la vendita del sistema turistico italiano in Italia e nel mondo a chi educa e forma coloro che lavorano nell’accoglienza come nell’ospitalità.

VOI COSA NE PENSATE?

renato.andreoletti@tecnichenuove.com