Il Catering e il Banqueting post-covid

Nonostante le grandi difficoltà che stiamo affrontando, il mondo degli eventi a piccoli passi sta ripartendo, chiaramente adottando un nuovo modo di lavorare che implica il rispetto dei nuovi protocolli. Attualmente non esiste un numero massimo di partecipanti a un evento per cui diventa fondamentale mantenere il distanziamento sociale di almeno un metro.

Le nuove regole da seguire sono semplici: in primis bisogna sanificare gli ambienti in cui vengono allestiti i catering e i banqueting, successivamente bisogna misurare la temperatura dei dipendenti e dei partecipanti all’evento e fornire loro il gel per la disinfezione delle mani. Tutti gli ospiti devono avere con sè la mascherina e utilizzarla qualora l’evento venga organizzato in un posto chiuso oppure anche all’aperto qualora non si riesca a mantenere  la distanza di sicurezza. E’ doveroso, inoltre, tracciare gli ospiti mantenendo i loro contatti per 14 giorni.

E’ molto interessante evidenziare l’aspetto del buffet nei Catering. I nuovi protocolli prevedono due possibilità: il servizio singolo effettuato dal cameriere che personalmente porta gli alimenti desiderati dal cliente al suo tavolo su un piatto singolo oppure il buffet assistito con un cameriere che, dietro al banco delle pietanze, prepara il piatto secondo le richieste dell’ospite, che ovviamente deve restare a distanza.

E’ chiaro che il senso di responsabilità debba appartenere non soltanto agli operatori del settore, ma anche tutti i partecipanti agli eventi.




Il Business Travel

Durante il lockdown i meeting on line erano l’unica modalità di relazionarsi per aziende, manager e professionisti i quali hanno scoperto i grandi vantaggi nella gestione del tempo e delle risorse.

Anche dopo il lockdown molti si stanno organizzando con lo Smart Working, segno evidente che hanno metabolizzato la possibilità di interagire in remoto grazie ai nuovi software come Skype, Slack e Zoom.

Questa modalità non è efficace per gli incontri in cui la presenza e la fisicità sono determinanti, come il caso dei primi approcci finalizzati ad avviare una collaborazione o nella prima fase di una contrattazione commerciale. Successivamente, una volta stabilita la sintonia tra gli interlocutori, i meeting potranno tranquillamente essere gestiti a distanza.

Tutto ciò penalizza gli hotel d’affari ma anche l’intera economia delle località di riferimento poichè molte meno persone soggiorneranno per lavoro.

Come rovescio della medaglia la conversione in Smart Working renderà necessario creare dei momenti di incontro per stimolare l’affiatamento e la motivazione dei collaboratori e questo comporterà un forte incremento sia degli eventi aziendali quali convention, lanci di prodotti, team building, incentive ma anche dei congressi.

Infatti per questi ultimi almeno per i prossimi cinque anni è prevista una notevole crescita.