• Lun - Ven : 9.00-19.00
  • info@airaonline.it

Mese: Gennaio 2021

image_pdfimage_print

Il turismo cambia rotta: ora il prezzo non basta

image_pdfimage_print

Presentiamo un articolo a cura della redazione di TTG Italia.com sui nuovi Trend del turismo.

Gli ultimi 20 anni della storia del turismo sono stati una corsa disperata alla ricerca del prezzo più basso. La concorrenza si è fatta via via più spietata, trascinando ogni settore (dal trasporto aereo alla distribuzione) in una competizione dove era la tariffa finale a dominare. Tutto questo, però, potrebbe essere sul punto di finire.

Il Covid ha stravolto l’economia in generale e il turismo in particolare. E in questo secondo caso potrebbe cambiare radicalmente gli equilibri.

Secondo una ricerca realizzata da AllClear Travel Insurance, ripresa da travelmole.com, per i viaggiatori la sicurezza e la qualità sono più importanti del prezzo. Per il 44% degli intervistati, infatti, è proprio l’aspetto sanitario il più importante. Molto più della tariffa finale.

Se il trend si dovesse confermare nel medio periodo, per gli schemi del business si potrebbe rivelare un drastico cambio di rotta. E per molte aziende questo potrebbe voler dire rivedere completamente il business model. Perché se è vero che una maggiore propensione alla spesa a fronte di un prodotto di qualità può favorire una redditività più marcata è anche vero che le strategie aziendali negli ultimi anni sono state volte a ottimizzare le tariffe finali e battere la concorrenza.

Ma i cambiamenti potrebbero avvenire anche sul fronte delle destinazioni, dal momento che l’orientamento non sarebbe più sulle mete economiche ma su quelle che garantiscono gli standard più alti.

La rivoluzione potrebbe essere appena iniziata.

Arriva Hotel Insights, la piattaforma per gli albergatori

image_pdfimage_print

Presentiamo un articolo a cura della redazione di Forbes.it sull’importanza delle nuove piattaforme digitali per la ripresa del turismo.

Una piattaforma a disposizione degli albergatori, pensata per spingere la ripresa del turismoGoogle ha scelto l’Italia per il primo lancio locale di Hotel Insightsun nuovo strumento che offrirà agli operatori informazioni e risorse – senza costi – per intercettare la domanda potenziale del settore.

“La trasformazione digitale è indispensabile per soddisfare il bisogno di crescita economica a cui l’Italia si trova di fronte”, ha dichiarato Fabio Vaccarono, vicepresidente di Google. “Abbiamo deciso di supportare il Paese con il nostro piano ‘Italia in digitale’.

Hotel Insights conferma questo impegno e lo fa con particolare attenzione al turismo, uno dei settori più colpiti dalla pandemia. Vuole fornire agli operatori strumenti, risorse e progetti di formazione specifici, per farsi trovare pronti quando si tornerà a viaggiare”.

La piattaforma è stata presentata assieme al ministero per i Beni culturali e il Turismo (Mibact), all’Agenzia nazionale del turismo e all’Organizzazione mondiale del turismo, oltre a Confindustria alberghi, Federalberghi e Federturismo Confindustria. Metterà a disposizione, tra l’altro, anche un programma di formazione dedicato ai professionisti. Permetterà di ottenere informazioni sulle ricerche compiute dai potenziali turisti e sulla loro provenienza. Google Hotel Insights darà suggerimenti su come sfruttare i dati e sviluppare la conoscenza di strumenti e asset digitali utili alla propria attività.

“L’intuizione di una piattaforma per sostenere i nostri alberghi contribuirà alla ripartenza del turismo, in una fase di maturazione dell’offerta”, ha assicurato Lorenza Bonaccorsi, sottosegretaria al turismo del Mibact. “Poter contare su strumenti digitali davvero innovativi significa anche consolidare il ruolo delle destinazioni turistiche di domani, le cosiddette smart destination, in cui la tecnologia gioca un ruolo centrale per migliorare la vita dei turisti, ma anche dei residenti. I dati diventano così uno strumento per un utilizzo più attento e responsabile delle risorse. Il turismo diventa più maturo e sostenibile”.

Le aziende capaci di accelerare la trasformazione digitale e la transizione alla sostenibilità saranno le prime a uscire dalla crisi provocata dal Covid e potrebbero addirittura uscirne rafforzate. È il principale risultato di uno studio presentato da Accenture al World economic forum di Davos, condotto tramite interviste a oltre 4mila dirigenti di aziende di 13 paesi, operative in 19 settori e con ricavi superiori al mezzo miliardo di dollari all’anno. I leader delle imprese con base in Europa, in particolare, prevedono di tornare ai livelli di redditività pre-pandemia in circa 18 mesi.

Il 49% dei dirigenti intervistati ha registrato ricavi e profitti in calo negli ultimi 12 mesi e non prevede miglioramenti entro la fine dell’anno. Un altro 19% ha dichiarato di avere ottenuto ottimi risultati finanziari, ma di aspettarsi una flessione nel 2021. Il restante 32% – quello che lo studio definisce come “leader di domani” – è convinto che i profitti cresceranno nei prossimi 12 mesi.

La ricerca conclude che le imprese all’avanguardia nell’adozione del digitale e della sostenibilità hanno probabilità due volte e mezzo maggiori rispetto alle concorrenti di essere “leader di domani”.

“La trasformazione digitale ha caratterizzato il secondo decennio del XXI secolo”, ha affermato Jean-Marc Ollagnier, amministratore delegato di Accenture Europa. “Le società che si sono adeguate rapidamente e su grande scala sono risultate vincenti. Il nuovo decennio porterà un’altra ondata di cambiamenti, definiti dalla transizione alla sostenibilità. Il modo in cui le imprese sapranno attuare una strategia congiunta determinerà la rapidità con cui usciranno dalla crisi”.

Lo studio evidenzia anche come il 45% delle aziende stia dando la priorità agli investimenti sia nel digitale, sia nella sostenibilità. Il 40% prevede, in particolare, di puntare sull’intelligenza artificiale, il 37% sul cloud. Il 31% sta utilizzando risorse per creare modelli di business orientati alla sostenibilità.

A livello continentale, il 45% delle imprese è convinta di realizzare i suoi obiettivi di crescita per il 2021. Le più ottimiste sono le aziende britanniche (59%), francesi (52%) e tedesche (51%). Il pessimismo domina invece in Italia (34%) e in Spagna (31%).

“Anche le aziende che riconoscono le opportunità che derivano dall’accelerazione della transizione al digitale e alla sostenibilità incontrano ostacoli lungo il percorso”, ha commentato Fabio Benasso, presidente e amministratore delegato di Accenture Italia. “Tra le sfide principali figurano la definizione di un modello di business efficace per realizzare prodotti sostenibili, la liberazione di risorse e la capacità di passare rapidamente da progetti pilota a iniziative su larga scala”.

Oltre a delineare l’importanza della cosiddetta “twin transformation”, lo studio ne illustra anche i passaggi fondamentali.

  • Favorire modelli di business orientati alla sostenibilità e abilitati dalla tecnologia. I leader della “twin transformation” generano in questo modo più del 10% dei loro ricavi.
  • Unire le risorse per trasformare le applicazioni tecnologiche in pratiche sostenibili. I leader della trasformazione congiunta allocano oltre il 10% dei ricavi annui in ricerca e sviluppo.
  • Guidare, abilitare e coltivare il talento. I leader della “twin transformation” garantiscono il continuo livello di occupazione delle proprie risorse e si impegnano nella loro riqualificazione e aggiornamento.

“C’è un motivo per cui il dna ha la forma di una doppia elica”, ha aggiunto Benasso. “La struttura a spirale della molecola fondamentale della vita è di importanza critica per la replica, l’adattamento e la crescita. Trovo che questa sia una metafora potente anche per le imprese che si trovano nel mezzo di due trasformazioni parallele, quella digitale e quella della sostenibilità. Le aziende che continueranno a percorrere strade già battute saranno spettatrici impotenti, in uno scenario in cui i loro concorrenti diventeranno sempre più competitivi e dinamici. Dovranno perciò seguirne l’esempio e liberare il valore della fusione tra le tecnologie più innovative e due dei tradizionali punti di forza dell’Europa: sostenibilità e solidarietà”.

Prendete 2.500 under 30 con 2.500 idee visionarie per il futuro della mobilità e metteteli a confronto. Questo è Visionary Days, innovativo format ideato da Carmelo Traina (26 anni), prodotto da giovani per altri giovani e sponsorizzato da Stellantis per scovare le idee che possano migliorare la qualità della nostra vita quando ci muoviamo, estendendo i confini della mobilità come la conosciamo. L’ultima edizione, la terza, si è svolta lo scorso novembre, quando persone con differenti background si sono incontrate virtualmente per discutere dei cambiamenti in corso sul nostro pianeta e su come dare un nuova forma al futuro, individuando le nuove frontiere tracciate dalla globalizzazione e dalla rivoluzione tecnologica in atto.

Diario di Viaggio, Diario di Vita…

image_pdfimage_print

Diario di Viaggio, alla scoperta di mille aspetti e culture nel corso del tempo.

Buonasera cari soci e buon Anno a tutti!

Ho il piacere di condividere con voi l’uscita del mio libro – Diario di Viaggio, Diario di vita – che potete acquistare su Amazon.

Racconto dei miei viaggi a partire dall’ultimo anno di liceo fino a oggi e di buona parte delle mie esperienze lavorative in ambito turistico, soffermandomi sia sugli aspetti positivi sia su quelli negativi ma dai quali c’è sempre da imparare.

Ho utilizzato lo pseudonimo Sonia Lieti un po’ per timidezza e un po’ per dare un tocco di novità a questo mio nuovo progetto.

Spero che possa essere utile anche per i futuri professionisti dell’ospitalità!

Di seguito trovate il link e potete optare sia per la versione kindle sia per la versione cartacea

Grazie a tutti per l’attenzione e per qualsiasi informazione in merito, potete contattarmi in ogni momento e sarò felice di rispondere alle vostre domande e curiosità.

Turismo & Pandemia: il piano di vaccinazioni in Italia e nel mondo

image_pdfimage_print

Il traguardo è davanti a noi

Il piano di vaccinazioni è partito, il primo milione di italiani è stato vaccinato, entro l’estate lo saranno diversi milioni, entro l’anno tutti. Lo stesso sta accadendo nel resto del continente europeo, negli Stati Uniti e in Canada, in gran parte dell’Asia, nell’Oceania. Sud America e Africa seguiranno, in ritardo ma seguiranno.

L’economia mondiale sta ripartendo, il turismo ripartirà. Lo ha dimostrato questa estate, durante la pausa concessaci dalla pandemia. Gli italiani hanno riscoperto il loro Paese, molti stranieri appena hanno potuto hanno attraversato le frontiere per venire in Italia.

La voglia di viaggiare, di incontrarsi, di conoscere, di emozionarsi con il cuore e la mente, di mettersi alla prova, è un imperativo per tutte le generazioni. Lo è sempre stato, oggi è alla portata di miliardi di persone.

L’Italia è la meta turistica più gettonata per chi apprezza il bello, per chi apprezza la cucina della nostra enogastronomia legata alle tradizioni regionali e alle materie prime del territorio, per chi apprezza l’empatia e la disponibilità dei nostri connazionali, maestri dell’accoglienza e dell’ospitalità.

Il turismo in Italia non è più il settore marginale che è stato in passato, è diventato un settore strategico, il cuore del Made in Italy e dello Stile Italiano, la vera industria del presente e del futuro perché può solo crescere, può solo migliorare.

Per un piccolo Paese come l’Italia, il turismo rappresenta la vocazione attorno alla quale programmare e organizzare infrastrutture, economia, ricerca & sviluppo, istruzione e formazione.

In questo anno di passaggio, è fondamentale avere chiari gli obiettivi, i traguardi da raggiungere.

Questa è l’occasione per riportare il turismo nelle competenze dello Stato, con un Ministero dell’Ospitalità dotato di ingenti risorse finanziarie e capacità di intervento sulle politiche dell’ambiente, del paesaggio urbano, dei consumi energetici, delle infrastrutture.

VOI COSA NE PENSATE?

renato.andreoletti@tecnichenuove.com

MyStay: ideale Guest Experience Platform

image_pdfimage_print

Presentiamo l’articolo di Luisa Rellini relativo a MyStay, la Guest Experience platform ideale per la gestione delle procedure di reception e concierge.

Prima di accettare l’incarico, ho pensato di analizzare tutti i benefit dei quali si può godere… Sono lieta presentare MyStay, ovvero uno strumento di ricevimento senza contatto

Soluzione che aumenterà i tuoi servizi e i tuoi ricavi ad un livello nuovo, più snello, con tempi di attesa azzerati e dove si potrà gestire il rapporto con l’ospite in modo altrettanto professionale ed invitante.

MyStay è un software rivolto sia agli albergatori, host ma naturalmente anche ai viaggiatori.

MyStay è stato pensato per accogliere ed accompagnare il proprio ospite dal momento della prenotazione fino a dopo il soggiorno. Utilizzabile da qualsiasi device, naturalmente anche in formato app per i dispositivi iOS e Android. Software per le strutture ricettive che entra direttamente nello smartphone dei viaggiatori per offrire un efficiente servizio di Reception e Concierge in one place.

Lo sapevi che la situazione post Covid19 ha inesorabilmente cambiato le cose? Vediamo alcuni aspetti :

  • L’occupazione media di hotel è pari a 8%
  • Il servizio di upselling online è aumentato fino a 9 volte
  • Il tempo di permanenza in reception per il check-in è pari a 5 minuti
  • L’85% degli ospiti preferisce e richiede il check-in online

Preferisco non approfondire il discorso relativo al costo del personale o a quanto è stato sacrificato in questo 2020 così faticoso e 2021 tutto da ripensare…

MyStay è uno strumento 5-in 1, ovvero uno strumento globale o Guest Experience Manager che collega le strutture ricettive alberghiere o extralberghiere con i loro ospiti dopo la prenotazione e rende i processi di accoglienza senza contatto (c.d. contactless).

Le 5 funzioni che svolge sono :

  • Comunica
  • Check-in online
  • Informa
  • Processi di upselling
  • Check-out online

Vantaggi da evidenziare utilizzando un sistema di questo tipo:

  1. Automatizza la tua reception
  2. SMS automatici per informare ed invogliare il tuo ospite fino all’arrivo (introduzione, servizi utili, offerte di upselling ecc)
  3. Check-in online, tutto in 1 click
  4. Informazioni utili e dettagliate su sicurezza e misure di prevenzione adottate con orari ecc
  5. Check-out online, con pagamento online ed invio ricevuta o fattura per email
  6. Gestione dati ed interessi personalizzati per ospite: Più informazioni hai, maggiori opportunità puoi avere perchè il tuo ospite riceva quanto si aspetta o anche più dell’atteso
  7. Personalizzazione offerta con un catalogo smart digitalizzato e periodicamente aggiornato
  8. Recensioni dai tuoi ospiti : sempre molto utili per aumentare e migliorare i servizi
  9. Migliora il tuo revenue con i tuoi servizi di Upsell : cosa offri in più? Qualche esempio potrebbe essere magari l’early check-in o il check-out tardivo, room service, transfer e parking, speciali e preziosi pensati apposta per il tuo ospite (online shop, souvenir o pensiero personalizzato, anniversario ecc)
  10. Gestione dei promemoria digitalizzati: quante cose possono servire al nostro ospite? Quali sono le tue richieste primarie e quali ti immagini che il tuo ospite richieda? Anticipa le domande… tutto nelle FAQ
  11. Crea la tua pagina personalizzata su App con info e sfizi creativi
  12. Offri un servizio utile H24, così che il tuo o ospite sappia che può sempre contare su un aiuto anche quando non vi è personale di reception in servizio

Che altro?

Integrabile con più di 40 PMS … è solo da provare o richiedere maggiori informazioni per quanto concerne installazione, creazione materiale e contenuti nonchè costi.